Idee da scrivere, le mie fonti di ispirazione

Quale è la fonte di ispirazione per i miei romanzi. Da dove prendo le idee per i miei racconti?

Da dove prendo le idee per i miei racconti. E’ una domanda molto interessante e anche molto pertinente per il blog di uno scrittore. Penso che chiunque abbia letto un po’ di libri, di qualunque genere si sia trattato, si sia posto almeno una volta questa domanda riguardo allo scrittore stesso. Ho scritto in un precedente articolo del perché scrivere di fantascienza, vediamo adesso di dare una risposta alla seconda domanda: da dove traggo le idee per i miei libri, quale è la fonte della mia ispirazione?

E’ assolutamente vero che scrivo prevalentemente di fantascienza, ma non solo. Alcuni sanno infatti sto scrivendo il mio primo thriller investigativo e nel frattempo continuo a pensare e scrivere racconti e racconti brevi, fantastici e non. Ma rimaniamo per il momento alla fantascienza. Devo dire innanzi tutto che per uno scrittore qualunque evento, qualunque occasione, può essere fonte di ispirazione. Come è facile immaginare, questo è ancora più vero quando si tratta di racconti fantastici e di fantascienza. Per la natura stessa del genere è molto facile prendere spunto, da eventi della vita reale, della società attuale o futura, magari immaginando proprio le possibili evoluzioni in un mondo futuro della società.

Molto spesso l’idea per un nuovo racconto mi viene in mente quando meno me lo aspetto. Per questo porto sempre con me alcuni taccuini su cui prendere appunti. Spesso addirittura è successo che l’idea di un nuovo libro avesse le radici in un sogno fatto la notte precedente. Questo, ad esempio, è proprio il caso di un nuovo racconto, al limite fra la fantascienza e il fantastico, di cui sto iniziando a delineare la storia. Altre volte mi capita di trovarmi per strada, o seduto al tavolino di un bar sorseggiando un caffè, quando qualcosa attira la mia attenzione. Può essere qualcosa di apparente insignificante per i più, ma capita che a me scateni un’idea, una scintilla che da il via alla creazione narrativa.

In questo caso, l’idea, così come anche tutta la trama, molto lunga e articolata, pur trattandosi di un racconto breve, è venuta proprio da un lungo sogno fatto una notte di qualche settimana fa. Un sogno così assurdo e surreale, ma al contempo così ben delineato da farmi pensare fin da subito, di utilizzarlo per un nuovo racconto. Un racconto breve ambientato ai confini della realtà. Una storia che si svolgerà nelle foreste dell’America Latina, probabilmente nell’Amazzonia, dove alcune donne sopravvissute a una grave epidemia, si sono rifugiate in un luogo segreto e ben protetto, con l’intento di proteggere i bambini superstiti, mentre nel resto del mondo imperversa la morte. Purtroppo però quel luogo non si rivelerà così sicuro come avevano immaginato. Sareste stupiti di sapere quante cose possono accadere all’interno del sogno di uno scrittore…

Proprio in questi giorni ho iniziato a scrivere la prima parte del racconto, anche se la mia principale attenzione va, in questo momento, alla stesura definitiva del mio prossimo libro, il thriller investigativo di cui vi ho accennato e che sto portando a termine. Un lavoro che mi impegna tantissimo, sia in termini di tempo, sia in termini di fatica mentale e intellettuale. Vi aggiornerò a breve su entrambi.

Un altro sogno fatto proprio la notte scorsa, mi ha delineato la trama del mio prossimo horror, ancora tutto da scrivere, interamente ambientato all’interno di un ex ospedale psichiatrico, ma con una trama molto differente da quello che potreste pensare. Un romanzo horror che vi farà tremare a ogni pagina, la cui angoscia e senso di impotenza non vi lascerà fino a quando non avrete finito di leggerlo. E forse non solo allora…

Come vedete, nuove idee, ma vi ricordo anche tutta la trilogia de “La confraternita del tempo“, di cui, proprio a fine gennaio è uscito il terzo e ultimo volume “I creatori di uomini. Prigionieri nel passato“, sempre edito da Rossini Editore, acquistabile sullo store online di Santelli Editore e ordinabile nelle principali librerie.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon0
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top