Microbiota intestinale, fibra alimentare e SCFA; effetti sul diabete di tipo 2

É noto che gli acidi grassi a catena corta (SCFA) prodotti da vari microbi intestinali umani possono agire come fattori trofici, attraverso la fermentazione batterica di carboidrati “non disponibili” quali la fibra alimentare, per l’epitelio del colon e sono anche… Continue Reading