Mele e Pomodori per il recupero della funzione polmonare nell’ex-fumatore. Nuovo studio sull’European Respiratory Journal

Secondo questo studio recente, pubblicato sull’European Respiratory Journal a dicembre scorso da un gruppo di ricercatori del “Johns Hopkins University Bloomberg School of Public Health”, il consumo regolare di pomodori e frutta, soprattutto mele (ricchi di anti-ossidanti), potrebbe sia ritardare il naturale declino della funzione polmonare osservato negli adulti che avviene progressivamentecol progredire dell’età, sia consentire un recupero della funzione polmonare negli ex-fumatori.

Questo studio ha rilevato che il declino naturale della funzionalità polmonare in un periodo di 10 anni di osservazione, è stato più lento negli ex-fumatori che hanno seguito una dieta ricca di pomodori e frutta (in particolare mele), suggerendo che alcuni composti contenuti in questi alimenti potrebbero aiutare a ripristinare il danno polmonare causato dal fumo.

I ricercatori hanno visto che negli adulti che in media mangiavano più di due pomodori, o più di tre porzioni di frutta fresca al giorno, vi è stato un declino più lento nella funzionalità polmonare rispetto a quelli che mangiavano meno di un pomodoro o meno di una porzione di frutta al giorno, rispettivamente, anche in condizioni fisiologiche in soggetti non fumatori. L’effetto protettivo è stato osservato solo con frutta e verdura fresca ma non con piatti e alimenti trasformati contenenti frutta e verdura (ad esempio salsa di pomodoro, ecc.) ad evidenziare probabilmente l’importanza degli antiossidanti presenti in frutta e verdura “fresca”.

Questa stessa ricerca, che fa parte dello studio “Aging Lungs in European Cohorts (ALEC)”, finanziato dalla Commissione europea e guidato dall’Imperial College di Londra, ha evidenziato anche un declino più lento della funzione polmonare tra tutti gli adulti, compresi quelli che non avevano mai smesso di fumare, con il più alto consumo di pomodoro, quindi non solo tra gli ex-fumatori. Una scarsa funzionalità polmonare è stata collegata da molti studi a rischi di mortalità per tutte le malattie, compresa la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), le malattie cardiache e il cancro ai polmoni.

“Questo studio dimostra come la dieta possa aiutare a riparare i danni ai polmoni nelle persone che hanno smesso di fumare e suggerisce anche che una dieta ricca di frutta può rallentare il naturale processo di invecchiamento dei polmoni anche in chi non ha mai fumato” – scrive Vanessa Garcia-Larsen, autore principale dello studio.

“I risultati di questo studio supportano la necessità di raccomandazioni dietetiche, in particolare per le persone a rischio di sviluppare malattie respiratorie come la BPCO. Tra gli ex fumatori, la connessione tra polmone e dieta era ancora più sorprendente. Gli ex fumatori che hanno mangiato una dieta ricca di pomodori e frutta hanno avuto un declino più lento della funzione polmonare nel decennio. Ciò suggerisce che i nutrienti nella loro dieta stanno aiutando a riparare i danni causati dal fumo.” – aggiunge l’autore – “Il nostro studio suggerisce che mangiare più frutta su base regolare può aiutare a ridurre il declino con l’età delle persone, e potrebbe anche aiutare a riparare i danni causati dal fumo.La dieta potrebbe diventare un modo per combattere la diagnosi crescente di BPCO in tutto il mondo”.

La funzione polmonare è un predittore della mortalità nella popolazione generale, così come nei pazienti con malattia polmonare, anche in coloro che non hanno mai fumato. Mantenere una buona funzione polmonare è un obiettivo importante nel prevenzione delle malattie respiratorie croniche e un importante obiettivo di sanità pubblica. Smettere di fumare rimane l’obiettivo principale per ridurre il peso di queste malattie.

“I nostri risultati mostrano che gli effetti osservati per mele e pomodori” – concludono gli autori – “erano particolarmente evidenti per gli ex-fumatori, indipendentemente dal numero di anni/pacchetti fumati. Allo stesso modo, studi precedenti sull’assunzione di antiossidanti nella dieta e sul declino della funzione polmonare, hanno riportato effetti simili a quelli trovati nel nostro studio”.

Articolo originale: Dietary antioxidants and 10-year lung function decline in adults from the ECRHS survey. European Respiratory Journal 2017 50: 1602286.

  • 4
    Shares