Alcol. Anche un uso moderato è dannoso per il cervello

Bere alcol anche in modiche quantità, fa male alla salute cerebrale e accelera l’atrofia del cervello. Lo dice un nuovo studio condotto della University of Oxford, pubblicata sul British Medical Journal. I risultati hanno importanti implicazioni di salute pubblica visto l’ampio settore delle popolazioni con consumi anche moderati di alcolici.

E’ ben noto quanto dannoso sia un consumo eccessivo di alcolici e superalcolici sia a livello epatico sia a livello del sistema nervoso centrale, tuttavia ancora non ben studiato è l’effetto di un moderato consumo di alcol, sulla struttura cerebrale e sulle funzioni cognitive. Recentemente l’evidenza di una associazione col rischio di cancro ha portato il governo inglese ad una revisione delle linee guida sul consumo di alcol. Mentre la dipendenza da consumo cronico di alcol è nota essere associata alla sindrome di Korsakoff (una encefalopatia osservata nei consumatori di alcol per lunghi periodi) e a demenza alcolica, gli effetti di un consumo a lungo termine di  moderate quantità di alcol da parte di soggetti non dipendenti è tuttora poco nota.

In questo studio i ricercatori britannici hanno seguito 550 individui per vari anni misurando periodicamente il declino mentale con test specifici e alla fine dello studio hanno sottoposto tutti i soggetti ad una risonanza magnetica.

Dallo studio è  emerso che anche il consumo moderato di alcolici, ad esempio un boccale di birra al giorno o un bicchiere di vino, sembra essere comunque collegato a un maggior rischio di declino mentale per atrofia dell’ippocampo, con declino della memoria in una maniera dose dipendente, ed inoltre non è stato osservato alcun effetto protettivo del consumo leggero rispetto all’astinenza di alcolici sulle strutture e funzioni cerebrali. E’ stato evidenziato anche che questo tipo di consumo ha un rischio triplo rispetto a un astemio a parità di anni e altri fattori influenti. Anche la risonanza magnetica ha confermato un livello di atrofia dell’ippocampo maggiore rispetto a un astemio.

Articolo originale: Moderate alcohol consumption as risk factor for adverse brain outcomes and cognitive decline: longitudinal cohort study. BMJ 2017; 357.